Un angolo di Sicilia tra Terra, Cielo e Mare: Trapani, Saline, Erice e Favignana.

Un angolo di Sicilia tra Cielo Terra e Mare. Trapani e le Saline, Erice, Favignana.

Quando l’ospitalità Siciliana bussa alla porta, come non rispondere!!

Atterro a Trapani in un venerdì sera di fine maggio, con un benvenuto dal profumo di oleandro e dal soffio di Maestrale che mi farà compagnia per tutto il weekend.

Trapani by night:

La prima tappa del sabato mattina è Erice, a circa una mezz’ora d’auto da Trapani. E’ una bellissima giornata di sole, non troppo calda grazie al vento che soffia e pulisce l’aria.

Ad ogni curva verso il monte Erice (751 mt slm) si aprono panorami da cartolina che spaziano dal verde della campagna all’infinito azzurro, che all’orizzonte si confonde tra cielo e mare, in lontananza… le Egadi.

Il tipico cappello di nuvole avvolge la vetta quasi a proteggerla, a nasconderla (senza successo) dalla vista dei popoli conquistatori che nei millenni hanno trovato in queste terre la loro dimora, amalgamandosi e lasciando innumerevoli tracce di storia, arte e cultura: l’essenza!

Le nuvole rendono un po’ surreale questo scenario. Camminando tra le rovine interne alle mura del Castello di Venere, tra mitologia e leggende epiche è come fare un salto nella storia di questa terra. Se ne respira ogni dettaglio, mura attribuite a Dedalo, un pozzo ad Afrodite. Lo stato di conservazione non è al massimo e la Natura che non guarda in faccia nessuno si riprende i suoi spazi. Un centro energetico e spirituale naturale, dove la vista spazia a 360°. E l’anima si ricarica. Gli Antichi sapevano come fare.

Girellando per le strette e caratteristiche vie del borgo, annoverato tra i più belli d’Italia, mi perdo estasiata in ogni particolare. Non ci sono ancora le orde di turisti che in alta stagione la affollano, è veramente un piacere!

“Sospesa tra cielo e terra – Erice – è tempio incorrotto di età pietrificate” 1984 Dino D’Erice

E’ quasi l’ora di pranzo, nell’aria aromi di squisitezze locali… di rientro a Trapani in un panificio compriamo arancini e panelle per gustarseli al sole sul lungomare.

Nel pomeriggio ci dirigiamo alle Saline dello Stagnone, verso Marsala, il primo obiettivo era riuscire a vedere i fenicotteri, il secondo il tramonto… non si può avere tutto!! 😉

Domenica mattina gita in solitaria a Favignana, l’isola a forma di farfalla. Come sbarco dall’aliscafo il profumo della macchia mediterranea mi inebria totalmente, siamo nel periodo più bello delle fioriture, oleandri, ginestre, fiori selvatici incorniciano i paesaggi.

Dal minuscolo porto seguo il resto dei passeggeri fino ai primi negozi di noleggio mezzi di trasporto. Mi innamoro di una bici elettrica di nome “Firenze” con cui girello l’intera isola fino alle 7 la sera. Mi munisco di mappa e seguo i consigli dello staff del noleggio per godermi al meglio questa giornata.

Area Marina Protetta delle Isole Egadi
IMG_0936-COLLAGE
Il Porto, l’aliscafo, la tonnara Florio, Monte Santa Caterina, la fida Firenze
IMG_0946-COLLAGE
Le antiche cave di tufo

Con la fida Firenze mi dirigo alla ricerca del mio angolo di paradiso…  sulla strada si incontrano nuovi amici, antiche cave di tufo, infiniti muretti a secco, distese rocciose di scogli scolpiti da mare.

 

IMG_0949-COLLAGE
Nuovi amici

A Cala Azzurra trovo il mio angolo di mare paradiso…

Dopo un paio d’ore di relax totale la voglia di esplorare si sveglia e ricomincio a girellare percorrendo tutto il lato del sud dell’isola fino a Cala del Pozzo con oste a Punta Lunga, Cala del Passo ed al Faro di Punta Sottile.

Se è vero che esiste una strada della felicità per ognuno di noi, su queste scogliere ho trovato la mia…

IMG_0996-COLLAGE
My happy path
Punta Lunga (1)-COLLAGE
Punta Lunga

 

 

 

 

 

 

Il profumo dei fiori, il vento tra i capelli, il sole in faccia, le spiagge deserte: impagabile senso di libertà.

Ultima giratina per il paese di Favignana e poi rientro a Trapani  con l’aliscafo delle 20 ed il saluto del tramonto…

Fast Tips:

  • Volo: Ryanair Pisa/Trapani
  • Soggiorno a Trapani: presso Trapani Rooms (www.trapanirooms.com), a pochi minuti a piedi dal centro.
  • Trapani: Arancini, panelle e altri dolci vari all’Antico Forno a Legna Bernardo a Trapani. Aperitivi e drinks da Frida.
  • Erice: è presente anche una funivia che porta alla vetta. Entrata al Castello di Venere € 4,00 (solo per qs sito). La salita sul campanile del Duomo(€2,00) vale la vista. Tappa obbligata alla Pasticceria Maria Grammatico.
  • Saline dello Stagnone: annesse mille attività a pagamento, consiglio un rilassante aperitivo vista mulini e saline al tramonto da Mamma Caura.
  • Favignana: nolo bici elettrica €10,00 tutto il giorno. Cena con cous cous di pesce alla rosticceria Scialae.
IMG_1060
Tramonto dall’aliscafo

Grazie a El Mochilero.

Trapani, maggio 2017
Silvia Rossi
Revisione testo&foto: Mary C.

3 pensieri riguardo “Un angolo di Sicilia tra Terra, Cielo e Mare: Trapani, Saline, Erice e Favignana.”

Commenti

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.