Un saluto da Damasco… sogni di speranza

Un saluto da Damasco

dall’account di Couchsurfing, un saluto da Damasco… sogni di speranza:

“Ciao… Io sono Wissam, sono disegnatore d’interni e art director… in realtà sto cercando di migliorare il mio italiano soprattutto dopo aver smesso di continuare i miei studi in italiano per motivi di guerra! Io vivo a Damasco dove la guerra ha distrutto quasi tutto e ha rovinato la mia vita… comunque mi piacerebbe poter scambiare la mia esperienza linguistica con te… ti saluto e ti auguro tutto il meglio… Wissam…”

war in Syria_Wissan

Non so descrivere cosa mi ha suscitato questo messaggio. Un pugno nello stomaco. Mi è mancata l’aria. Non ho soffocato i singhiozzi.

Gli ho chiesto di scrivermi, della sua vita, della guerra… mi ha risposto con la sua arte.

Vengo ringraziata solo per due righe di parole di conforto, quando invece sono io che devo ringraziare questo ragazzo, che, condividendo i suoi racconti, mi ha dato l’ennesima lezione di vita. Mi pareva giusto condividerla.

Mentre leggete probabilmente bombardano.

Silvia Rossi
17 gennaio 2018
#peace&love

4 pensieri riguardo “Un saluto da Damasco… sogni di speranza”

  1. Non ho potuto far a meno di leggere questo breve racconto di vita che amplifica la nostra impotenza. Un disegno pieno di significato. Scrivigli ancora al tuo amico anche solo per dirgli che lo ascolti. Un abbraccio

  2. Ho appena letto uno dei post più belli di sempre. Sono rimasta spiazzata dal *sentimento* che pervade l’interezza del testo, ho ammirato i disegni allegati e mi sono commossa di fronte a queste vite spezzate che vanno comunque avanti, con coraggio, un passo alla volta.
    Grazie per averlo condiviso con noi!

    1. Grazie per le tue parole. Mi permetto di passarle a chi mi ha dato lo spunto perché sapere che comunque nel mondo non c’è solo indifferenza li aiuta a sperare. Pur non potendo fare niente di tangibile affinché tutto questo finisca, nelle nostre piccole vite, possiamo parlarne e rompere i silenzi. Grazie ancora!!

Commenti